A livello mondiale, il Radon è considerato il contaminante radioattivo più pericoloso negli ambienti chiusi in quanto, accumulandosi all’interno degli ambienti di vita, è la principale causa di tumore al polmone dopo il fumo.
I tufi, i graniti e i porfidi possono emanare elevate quantità di Radon. Il Radon penetra nelle case principalmente attraverso crepe, fessure o punti aperti delle fondamenta. Inoltre, se queste rocce sono usate come materiali da costruzione, possono esse stesse emettere Radon nell’edificio. Altri canali di penetrazione del gas radon all’interno della propria abitazione, sono gli impianti elettrici, idraulici e di riscaldamento. Il fenomeno però non deve spaventare perchè attraverso specifici misuratori, abbiamo la possibilità di verificare la presenza del gas e, successivamente elimarlo.
Ne parleremo martedì 26 novembre 2019 presso l’Ordine degli Architetti di Napoli- Sala Sirica a partire dalle ore 13.30